giovedì, marzo 05, 2009


Inizia una nuova Rubrica sul Blog:
CRONACHE dell'ACCADEMIA
05-03-09

Alcuni blogghi famosi in giro per il nostro ambiente mi hanno un po'ispirato e quindi provo a inserire queste minicronache di palestra. In fondo un blog è qualcosa di molto simile a un diario diramato on-line e quindi una cronaca quasi quaotidiana dovrebbe starci bene, ditemelo voi con i vostri attesissimi commenti.

* * *

L'ennesima giornata di pioggia a catinelle decima i valorosi centurioni e oggi alle 13.00 in accademia siamo solo io e il baldo Filippo "Kungfu" Fioretto: pochi ma buonissimi.

In attesa del sempreverde Pippo mi riscaldo e poi, un po' troppo preso dall'entusiasmo, mi sparo girate al petto, snatch con manubrio da 30kg e roundabout per le spalle con il discone da 20. Pagherò caro questo sforzino esagerato subito appresso.

Col SuperPippo pronto all'uopo si parte con una serie/Pavel di trazioni alla sbarra. Il massacrante giochino è fatto così: ci si alterna ogni volta e si sale con le ripetizioni, prima una, poi 2 etc fino a 5, dove si ricomincia senza stop da 1 e tutto questo per 3 giri, totale: 45 trazioni nostop. Pippo peso Piuma vola, io coi miei 90 kg arranco ma NON mollo!

A seguire un protocollo Tabata alla cyclette. E' presto detto: 20 secondi di lavoro al massimo alternati a 10 blandi in recupero, tutto per 7-8 volte. Le gambe bruciano ma non è finita, eh no.

Si fa una doppia di interval training. Ci auto-torturiamo con serie a scalare di accoppiata Burpee-piegamenti standard sulle braccia. Inizia con 10 Burpee seguiti da 10 flessioni, con 10 sec. di riposo ogni volta, poi 9+9, 8+8 etc arrivando a 4+4 dove la serie diventa unica (cioè senza recuperi). 2 giri e vedo la Madonna di Loreto assieme a S.Giuseppe e l'avvocato Agnelli in carrozza...

Col fiato mozzo "mollo" il terzo giro a Pippo e mi sparo una superserie/mista alle parallele: 5 ripetizioni alternati a 1 minuto di corsa+saltelli sul posto per tenere alti i battiti, 5 volte.

Un santo del Valhalla dei lottatori fa si che oggi il tatami sia inagibile per lavori e ci grazia dalla lezione di BJJ coi soliti 30-40 minuti consueti di sparring finale a più non posso, che forse ci avrebbero dato un colpo tale per il quale si sarebbe reso necessario il Reparto Rianimazione del più vicino ospedale!

Decisamente soddisfatti di stanchezza ci rilassiamo ed quindi è il momento dei 10 minuti defaticanti alla cyclette e dello stretching.

A domani.

5 commenti:

Lorenzo Di Maio ha detto...

Grande Marione!!!

Bello tosto!!!
Però dai. abolisci la cyclette, salta la corda, fai skip, corri a navetta, inventati qualcosa, ma la cyclette no, un guerriero in biclicletta non ce lo vedo!!! ;)

Stefano ha detto...

Grandi !!
Anche noi Ieri in Palestra si è fatto qualcosa di molto simile...solo i santi erano diversi :)

Fabio Tarolli ha detto...

Anch'io mi unisco all' accorato appello di Lorenzo! Abolite la cyclette, sennò Filippo che era un fiero guerriero Shaolin me lo trasformi in un cifotico emulo di Pantani!

vincenzo ha detto...

Bella Marione!!!!!!!
mi piace questo allenamento,ma la cyclette non la fa nemmeno mia nonna!tranne che x questo complimenti!

Mario Puccioni ha detto...

Grazei dei commenti, gente.

Guardate che il tabata con la cyclette viene bene, per tanti motivi. Si, d'accordo, sarebbe molto meglio correre ma in mancanza di pista d'atletica accanto alla sala pesi, la cyclette lavora tAAaanto meglio dle tapis roulant sul tabata. Skip e altre cose simili mi dispiace ma no, le ho testate e le ho trovate inferiori per questo lavoro specifico.
Mario