venerdì, giugno 25, 2010

SAN GIOVANNI SUL TATAMI:
STAGE DI JIU JITSU A FIGLINE V.NO
REPORT



Come m'è gradito, santifico la festa stando sulla materassina. Anche quest'anno la ricorrenza del patrono l'ho trascorsa facendo del buon Jiu-Jitsu, e con goduria.

Ospiti del Team Monis a Figline Valdarno(FI), i bravi centurioni sono emigrati per una serata a "portare il Verbo" dell'Arte Suave nella provincia. Grazie all'operativo M° Monini si è realizzata una piacevole intro al Jiu-Jitsu stile brasiliano, e si sono fatte incontrare due realtà molto positive dello scenario toscano degli SdC.

Come al solito ho chiacchierato forse troppo, epperò non è mancata la sana azione sul proscenio della famosa Olympian's Gym. Tre ore di storia, tecnica e lotta hanno coinvolto un po' tutti, esperti e meno, dando (si spera) una bella immagine della nostra accademia e della nostra arte marziale.

In particolare mi è parso importante far sì che i simpatici thaiboxer del team ospite uscissero da questo appuntamento divulgativo con magari poche ma chiare basi su cos'è il BJJ e soprattutto cosa NON è, in tempi come questi in cui la disinformazione e i 'fenomeni' abbondano.

La spiegazione dei fondamentali storici e tecnici si è alternata sudoriferamente a drills sulle posizioni e a cenni sulle MMA in relazione al BJJ. Alla fine lotta in amicizia.

Ringrazio Dimitri, i suoi splendidi ragazzi e son grato molto anche ai miei, intervenuti in massa per dare 'na mano e per mettere il capino fuori dalla cuccia e vedere cose nuove. Grazie della presenza anche a Tommaso della Boxe e all'eroico Riccardo"Sannita" del Sanda, giunto dalla lontanissima Campobasso!

Se son rose fioriranno..

2 commenti:

Guerriero Sannita ha detto...

"Cambuash"

Grazie a te per tutto, non vedo l'ora di cominciare col Jiu Jitsu. Saranno rose!

lorenzo ha detto...

Nonostante i miei numerosi anni dedicati alle arti marziali, ogni volta che prendo parte ad uno stage come quello dell'olympias'gim, mi rendo conto che con umiltà le cose da imparare sono sempre moltissime e che sono felicissimo di far parte di un gruppo che ha voglia di espandersi a macchia d'olio per sfatare il mito creato dai film e dalla televisione che le arti marziali o gli sport da combattimento rendano un individuo superman tramite tecniche assurde, segrete, imparate da supermaestri mistici, ma che invece voglia finalmente far luce su cosa è effettivamente efficace e cosa non, soprattutto tra individui di peso e sesso differenti, cosa che io nel mio piccolo ho sempre pensato e cercato di far capire alle persone neofite che si facevano abbindolare da false propagande.

Grazie Mario e grazie a tutti quelli che hanno partecipato!!!!